oggi 1 marzo: HO VISTO LA LUCE!

videoOggi è il primo giorno di Marzo 2012, le temperature sono estremamente miti e già si pregusta la primavera.
I valori dei CDS (Credit Default Swap), i BTP e lo spread con i Bund Tedeschi si sono abbassati notevolmente e sono retrocessi ai valori di inizio Settembre 2011.
Con questo non significa che l'Italia stia bene, oppure anche solo un po' meglio, anzi... significa solo che il pericolo del default-fallimento della nostra Nazione si è allontanato e che non moriremo di "morte violenta"! Infatti chi ha il potere decisionale a livello europeo sta cercando di salvare l'ambiente economico a discapito dell'ambiente sociale e umano: l'Economia prima di tutto! (l'Economia non è al servizio dell'Uomo, è l'Uomo che deve vivere ed immolarsi per l'Economia, ma soprattutto è il cosiddetto "99%" che deve servire l'interesse dei pochi "1%").
Significa che si sta avviando una timida ripresa insieme al tepore del sole primaverile e quando, in conseguenza della maggior domanda, si alzerà il prezzo del petrolio la ripresa svanirà al sole dell'estate e si cadrà in un'altra crisi... e così, di crisi in crisi, scendendo nella recessione gradualmente, ma inesorabilmente, gli italiani "99%" (e gli europei?) vivranno sempre peggio.
Mi domando: Ma allora perché non c'è la volontà del Governo di informare correttamente della vera portata e della gravità della situazione reale? Perché i governanti di questo e degli altri Paesi non vogliono favorire un cambiamento graduale, preparando la cittadinanza verso una possibile TRANSIZIONE ad un diverso tipo di Economia?
Oggi primo Marzo 2012, finalmente la motivazione vera e reale si è mostrata a me, che notoriamente non sono mai stato molto "sveglio"! Sì "ho visto la luce!" e ora mi sembra tutto molto più semplice.

Vorrei traslare la mia esperienza dal campo lavorativo: la mia azienda (che è veramente grande e importante a livello nazionale) quando deve trasferire un operaio da un cantiere all'altro, nonostante disponga delle informazioni con notevole anticipo, ne da comunicazione all'interessato solo il Venerdì pomeriggio, perché si presenti nel nuovo posto di lavoro il Lunedì mattina. L'azienda non ha nessun interesse che l'operaio "si prepari", infatti teme che "tiri i remi in barca" e non si impegni fino all'ultimo nel suo lavoro (o ancor peggio: che metta in opera comportamenti oppositivi, informi i sindacati, ecc.).
Mutatis Mutandis, i governanti come gli amministratori della mia azienda, non hanno alcun interesse che i cittadini si "dis-identifichino" dai propri ruoli e che inizino "a farsi gli affaracci loro", infatti devono restare identificati e concentrati alla catena di montaggio e continuare a produrre! 
Non ci deve essere tempo per pensare al proprio futuro, alla sopravvivenza propria e a quella della propria famiglia. Nessun tempo per prepararsi e per poter investire le proprie energie/risorse in qualcosa di veramente utile per noi stessi...
Non dobbiamo perdere tempo per pensare e attuare soluzioni alternative, ne per incontrarci coi nostri simili per cercare soluzioni comuni. Non dobbiamo cercare un altro lavoro/occupazione, non dobbiamo cercare un'altra abitazione, ne costruire reti sociali ed economiche che possano resistere quando questa Economia sarà finalmente defunta (sarà questione ancora di pochi anni...)

Tutti devono/dobbiamo continuare a fare gli interessi del cosiddetto 1%!
Fino all'ultimo.
Hai capito? 
Io purtroppo ci sono arrivato solo in questo momento.

E' tempo di cambiare!
Hai la possibilità di informarti!
Cerca notizie sul movimento della Transizione!
... e in bocca al lupo!